5 rue Daunou
75002 Paris

100 allée des Frênes
69760 Limonest

17 avenue de la Créativité
59650 Villeneuve d’Ascq

Visto, letto, sentito

Campagne e Creatività: quanto conta essere originali

Per potersi differenziare è necessario utilizzare al massimo la propria creatività, che deve essere quindi al centro di ogni riflessione. In strada, alla televisione, su internet o alla radio, è necessario saper attirare al massimo l’interesse del pubblico.

Ecco le campagne di comunicazione che, con la loro originalità, hanno saputo catturare la nostra attenzione (e speriamo anche la vostra), e perché no, da prendere come esempio creativo!

Coca Cola e il suo pannello robotizzato

Qualche settimana fa Coca Cola ha presentato l’operazione marketing più originale e innovatrice mai vista fino a oggi: un pannello pubblicitario alto 20 metri e largo 12, interamente robotizzato e con display in 3D. Posizionato in pieno Time Square, si tratta del primo pannello robotizzato a essere affisso nella celebre zona di New York. È composto da 1760 display LED configurati per estendersi e ritrarsi automaticamente al fine di animare il pannello con movimenti di onde e altre coreografie.

La particolarità: programmato per essere operativo 24/24, il pannello “vive” al ritmo dei passanti. Ad esempio, all’ora di pranzo il cartello mostrerà pubblicità relative alla ristorazione.

Risultato: un lavoro di ampio respiro che ha impiegato 4 anni per essere concluso, e che proclama Coca Cola come il marchio più innovante nel mondo pubblicitario.

Snickers misura la fame sui Social

Quando la fame si fa sentire tediamo a diventare più nervosi e irritabili. Succede anche a voi? È in questo senso e all’interno della sua campagna di comunicazione “Tu non sei tu quando hai fame” che la celebre marca di snack bar Snickers ha realizzato la sua nuova campagna, piuttosto originale, su Twitter.

Hungerithm, l’algoritmo che misura la nervosità degli utenti di Twitter

Quando l’algoritmo nota che la “twittosfera” si surriscalda, modifica automaticamente i prezzi delle barrette Snickers nei supermercati 7-Eleven.

La particolarità: l’algoritmo è in grado di calcolare il grado di aggressività dei consumatori online su Twitter.

Risultati: in una settimana l’algoritmo ha scannerizzato circa 100 000 post sui social e ha modificato il prezzo delle barrette ben 144 volte al giorno. Grazie quindi agli internauti “arrabbiati”, uno Snickers è arrivato a costare 0.50 centesimi in tutti i supermercati 7-Eleven. In seguito il brand ha pubblicato online una compilation dei migliori commenti degli utenti arrabbiati.

https://youtu.be/GFVcR760kY8

La Vie Claire e il suo programma relazionale data-driven

Il Programma relazionale Ma Vie Claire è stato realizzato con l’idea di dare una scossa al mondo dei prodotti bio e di creare un programma comunitario per fidelizzare i clienti dei propri negozi.

Per raggiungere l’obiettivo, La VieClaire ha capitalizzato l’utilizzo dei Big Data, e ha fatto leva su dei supporti di animazione digitali ultra personalizzati, con un’applicazione comunitaria e campagne email pensate per motivare individualmente ogni cliente secondo il suo percorso d’acquisto, il suo comportamento e le sue preferenze.

La particolarità: l’analisi approfondita dei dati dei clienti per creare una Single Customer View comune a tutte le attività La Vie Claire.

Risultati: il lavoro effettuato sulla conoscenza dei clienti permette di offrire un’esperienza fluida, fidelizzando il cliente attraverso ogni canale.

Lost Dog’s Home conquista i passanti con un amico virtuale

L’associazione Lost Dog’s Home ha installato un impianto ludico al confine tra fisico e digitale in una stazione australiana. I passanti erano invitati a lanciare una palla virtuale ad un cane che interagiva con loro andandola a riprendere, il tutto attraverso uno schermo virtuale. Alla fine, una vera palla cade ai piedi del passante, sulla quale si trova un messaggio di incitamento ad andare ad adottare un nuovo amico in uno dei rifugi dell’associazione.

La particolarità: un pannello digitale e interattivo con riconoscimento automatico quando i passanti si fermano.

Risultati: una campagna che sensibilizza il pubblico all’adozione di un animale da compagnia.

 

 

Volete conoscere tutti i segreti di una campagna relazionale creativa ed efficiente? Contattateci adesso

0 commentaire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *